Quello che devi sapere sull’Uzbekistan

Stile di vita, tradizioni e Islam in Uzbekistan

Stile di vita, tradizioni e Islam in Uzbekistan

Tutta l’Asia centrale è una terra di ospitalità. Sempre abituati ai viaggiatori, gli uzbeki sono accoglienti, sia nella valle di Ferghana, sia nelle grandi città di Samarcanda o Tashkent. Spesso un turista è invitato a mangiare o dormire con un uzbeko, incontrare i vicini e bere la vodka insieme.

L’Islam sunnita è la religione maggioritaria del paese. È una forma di islam moderato segnata da anni di sovietismo che separa il paese dalle altre nazioni musulmane. È solo dall’indipendenza del paese nel 1991 che la religione rinasce, d’ora in poi autorizzata. I sunniti uzbeki hanno conservato le loro tradizioni prima del sovietismo e la loro separazione dal resto del mondo musulmano sunnita dall’Iran, un paese sciita, ha dato a loro una grande originalità. Dobbiamo aggiungere le influenze delle tradizioni ancestrali, dal Zoroastrismo, ancora oggi molto presente.Di norma, l’islam uzbeko è molto tollerante, moderno e aperto.Gioco di scacchi

Artigianato in Uzbekistan

L’artigianato uzbeko è ricco e vario, sia nel tessile, legno o ceramica. Nel settore tessile, ci sono molti tessuti, sciarpe e soprattutto di Suzane, un tessuto decorato con motivi tradizionali. Ogni città ha la sua tradizione di suzane, con modelli che variano da regione a regione. Per comprare il turista è invitato a visitare i negozi di artigiani aperti nelle vecchie madrasse.

Simboli nazionali di Uzbekistan

Il simbolo nazionale dell’Uzbekistan è un uccello divino, il simbolo “Khumo” di gioia e libertà, equivalente all’Homa iraniano. Si trova sullo stemma del paese.Il grande conquistatore Tamerlano, nato a Chakhrisabz, è la leggendaria figura dell’Uzbekistan. In tutto il paese, le statue del sovrano hanno sostituito nelle strade o nelle piazze le vecchie figure dell’era sovietica, Lenin o Karl Marx.

Bandiera nazionale di Uzbekistan

Tre bande orizzontali formano la bandiera uzbeka: una blu, una bianca e una verde, separate da due bordi rossi. Sulla banda blu, nell’angolo a sinistra, ci sono dodici stelle per i dodici mesi dell’anno dell’indipendenza e una luna falcata. Il blu si riferisce al colore dello stendardo di Tamerlano, bianco per purezza e pace, e il verde è il colore della religione musulmana.Inno nazionale di UzbekistanL’inno nazionale uzbeko fu scritto subito dopo l’indipendenza e lodò il paese e la sua gente, orgoglioso di essere nato lì e di vivere in pace. I testi sono di Abdulla Aripov e la musica di Mutal Burkhonov

Feste e vacanze

1 GENNAIO – Capodanno

8 MARZO – Giorno dell Donne

21 MARZO – Festa “Navruz” (Capodanno secondo l’antico calendario solare) È il festival di primavera, che prende il posto del nuovo anno orientale

9MAGGIO – Il Giorno della Memoria e degli Onori ai caduti in guerre)

1 SETTEMBRE – Giorno dell’Indipendenza

IL PRIMO GIORNO DELL’IYD-AL-FITR – Festa religiosa “Ro’za Hayit” (la data varia ogni anno secondo il calendario musulmano)

IL PRIMO GIORNO DELL’IYD-AL-ADHA – Festa religiosa “Qurbon hayit” (la data varia ogni anno secondo il calendario musulmano)

1 OTTOBRE – Giorno del Maestro (Festa di tuuti gli insegnanti)

8 DICEMBRE – Giorno della Costituzione.